PROGRAMMA LA TUA CROCIERA (INFORMAZIONI UTILI)

Un tempo le navi da crociera erano considerate il mezzo per raggiungere destinazioni lontane. Basti pensare a quelle che partendo dall’Europa, attraversando l’Oceano Atlantico, giungevano in America. Recentemente la vacanza in crociera è considerata la vacanza tipica, rosicchiando tra l’altro viaggiatori ai cosiddetti villaggi. La destinazione delle crociere non è poi così importante poiché l’elemento essenziale è la nave in se stessa con i suoi numerosi servizi volti a soddisfare il bisogno di relax e divertimento dei viaggiatori. Si può scegliere comunque di andare ai Caraibi, Mediterraneo, Nord Europa, Alaska, Oriente, ecc. Partire per una crociera significa salire a bordo di navi moderne e tecnologicamente avanzate, dotate di tutti comfort, con possibilità di scegliere in relazione al budget la cabina interna, l’esterna, quella con il balcone o la suite. Oggi c’è una corsa da parte delle compagnie di crociere a realizzare navi sempre più grandi inserendo al loro interno numerosissimi servizi e attrazioni: piscine (anche interne riscaldate per i periodi invernali), teatri, discoteche, sale da ballo, sale da gioco, palestre, Spa e fitness, negozi e boutique inseriti in veri e propri centri commerciali, il tutto concepito per rilassarsi, socializzare e divertirsi. E poi c’è l’opportunità di mangiare interpretazioni gastronomiche di piatti di ogni angolo del mondo. Ogni sera, gli ospiti della nave potranno godersi stupendi spettacoli e performance teatrali di livello internazionale. Una crociera consiste in un viaggio di 8 o più giorni composto da diverse tappe giornaliere durante le quali è possibile scendere a terra e visitare il luogo in cui si è approdati, per poi proseguire nottetempo il viaggio verso la destinazione successiva. Centinaia di affascinanti destinazioni aspettano di essere ammirate dal mare, prima di scendere a terra. Con le escursioni a terra poi si potranno scoprire le bellezze culturali paesaggistiche del luogo. Ogni sera sarà recapitato in cabina un programma dettagliato contenente tutte le informazioni sulle attività e i divertimenti proposti dallo staff di animazione per il giorno successivo. Le compagnie crocieristiche che operano in Italia hanno partenze dai maggiori porti: Genova, Savona, Livorno, Civitavecchia, Napoli, Salerno, Messina, Catania, Palermo, Bari, Ancona, Venezia, ecc. In Italia operano le compagnie Costa Crociere, MSC Crociere, Royal Caribbean, NCL, solo per citarne alcune, movimentando oltre 11 milioni di croceristi all’anno. Alla crociera marina si può optare per quella fluviale. Da quella più famosa lungo il fiume Nilo in Egitto a quella sui grandi fiumi europei: Danubio, Senna, Reno, Rodano.

QUANDO PARTIRE PER UNA CROCIERA

Chi sceglie la vacanza in crociera può partire, a seconda degli itinerari, in tutte le stagioni dell’anno. Infatti si può andare in crociera tutto l’anno anche sfruttando le varie destinazioni: Mediterraneo, Caraibi, Oriente (solo per citarne alcune). Quasi tutte le compagnie dedicano particolare attenzione alle principali festività programmando in tali occasioni crociere speciali: Natale, Capodanno, Pasqua, ecc.

DURATA 

La durata di una crociera varia in relazione alla destinazione e al numero di scali toccati dalla nave. Si va da un minimo di 3/4 giorni fino a soggiorni in nave di due o tre settimane. La classica crociera è comunque quella da 7 notti. Ultimamente alcune compagnie (sia Costa Crociere che MSC Crociere) hanno nella loro programmazione un classico itinerario denominato Giro del mondo in Crociera, durante il quale si vive in nave per circa 4 mesi visitando luoghi meravigliosi toccando tutti i continenti del Pianeta. Sono comunque acquistabili le singole tratte.

DOVE ANDARE

Gli itinerari da crociera più richiesti sono l’area del Mediterraneo (Occidentale e Orientale) e quella dei Caraibi, mentre una fetta consistente di crocieristi si indirizza anche verso le destinazioni del Nord Europa. Sono invece dedicate agli amanti della natura sia la crociera lungo le coste dell’Alaska che le navigazioni nelle acque orientali della Thailandia. C’è chi predilige l’Oriente e quella negli Emirati è la loro soluzione.

CONSIGLI UTILI

Vi forniamo adesso alcuni consigli utili per affrontare la crociera nel migliore dei modi. Ovviamente tali informazioni arricchite da altri particolari vi verranno fornite in agenzia all’atto della prenotazione come solitamente facciamo noi dell’agenzia viaggi TRAVELBUY COSENZA.

Organizzazione del bagaglio:
– se partite d’estate tenete presente che per la maggior parte del tempo starete in pantaloncini o costume e ciabatte/infradito;
– Non serve assolutamente il telo da mare perché ve ne consegnano uno personale che dovrete restituire al termine della giornata;
– Non serve il phon (teoricamente è proibito usarne uno proprio), in cabina ne trovate uno (che non è proprio il massimo, ma fa il suo dovere). Per le donne se proprio devono farsi una piega c’è il parrucchiere (occhio ai prezzi!);
– Ricordatevi un abito da sera per la cena di gala, per gli uomini può andar bene giacca e cravatta/papillon;
– Evitate di mettere materiale fragile nella valigia perché a volte vengono lanciate dagli operatori di porto nella stiva della nave, quindi tutto il materiale fragile portatelo come bagaglio a mano;
– Avviene un cambio continuo degli asciugamani del bagno e quelli presenti sui lettini del ponte, pertanto è inutile portarseli da casa;
– Portatevi una felpa o per le donne delle pashmine per via dell’aria condizionata e per il vento che può esserci sul ponte di sera.
Infine esiste un ottimo servizio di lavanderia a prezzi ragionevoli, anche per l’intimo. Gli indumenti vi verranno consegnati il giorno dopo, se lasciati in cabina entro l’ora di pranzo. C’è comunque un servizio per avere i panni in giornata ma con un sovrapprezzo.

Soldi:
Potete optare per il pagamento in contanti o con addebito diretto su carta di credito per tutte le spese che sosterrete sulla nave.
In nave girerete quasi esclusivamente con la carta della compagnia, una specie di carta di credito su cui addebitano tutte le vostre spese. Attenzione: se usate la carta di credito occhio al plafond, se lo superate dovrete mettere i contanti e rischiate di stare in giro per le città con poco denaro.
Ricordatevi che a fine crociera alcune compagnie vi addebitano le cosiddette mance che variano in base alla durata della crociera e alla destinazione.

La Crociera:
Il primo impatto è di “smarrimento” per quanto è grande la nave, ma con poco ci si abitua subito a trovare la strada. Il personale di bordo lavora a tutte le ore, sempre a vostra disposizione per ogni esigenza, disponibili, gentili e con il sorriso sulle labbra.

Cibo:

Si mangia a tutte le ore. Quindi mettete in conto che a fine crociera prenderete qualche chilo in più. Esistono in genere più ristoranti sulla nave. Il maetre di sala vi assegnerà il vostro ristorante e il turno serale che sarà quello per tutta la durata della crociera, così come il cameriere che vi servirà a tavola.

Bevande:

Le bevande ai pasti non sono comprese. E’ conveniente acquistare gli appositi pacchetti (anche solo acqua) in agenzia prima della partenza per risparmiare il servizio di acquisto a bordo della nave.

Informazioni:

Ogni sera riceverete in cabina il giornalino della nave in cui sono riportati le informazioni della vita di bordo e le attività del giorno successivo. Sono presenti: clima, orario di sbarco, orario di ritorno, ponte d’uscita, programma del giorno per chi rimane a bordo, programma della sera con i vari show, orari dei vari servizi.

Escursioni:

Per le escursioni, qualora decidiate di non farle da soli, esiste apposito banco sulla nave dove acquistarle ma è conveniente farlo in agenzia prima della partenza per risparmiare. Qualora decidiate di farle da soli vi raccomandiamo di informarvi con attenzione sull’ora esatta dell’appuntamento al molo prima che la nave risalpi, ma bisogna anche prendere in considerazione i fuori programma, come i taxi bloccati, gli autobus che non arrivano, traffico, ecc.

Cabina:

La scelta della cabina è soggettiva e dipende anche quanto si vuole spendere: la cabina esterna con balcone ovviamente costa di più della cabina interna.