Pellegrinaggi a Medjugorje

L’agenzia di viaggi e tour operator TRAVELBUY COSENZA organizza ormai da diversi anni pellegrinaggi al santuario mariano di Medjugorje con pullman gran turismo da Cosenza, con possibili fermate agli svincoli autostradali di Rende – Montalto Uffugo – Torano – Sibari e lungo il percorso (con eventuali partenze, a richiesta per i gruppi precostituiti, anche da Catanzaro – Lamezia Terme – Falerna, ecc.). Per i nostri punti di partenza per i viaggi in pullman: clicca qui.

In alternativa è possibile raggiungere Medjugorje in aereo, contattaci per saperne di più.

Siamo esperti della destinazione avendoci portato centinaia di persone ogni anno e, con l’esperienza maturata, siamo una garanzia assoluta per i nostri viaggiatori che ci preferiscono rispetto ad altri operatori/organizzatori e ritornano ogni anno a viaggiare con noi. La presenza costante a Medjugorje ci permette di muoverci con assoluta padronanza e tra l’altro di avere sistemazioni alberghiere di ottima qualità (Hotel 4* stelle) vicinissime alla chiesa di San Giacomo e con un’ottima cucina all’altezza delle richieste del fine palato italiano.

Mettiamo il massimo impegno affinché il viaggio riesca in modo perfetto e i feedback dei nostri clienti che poi diventano nostri amici lo dimostra. Il nostro viaggio a Medjugorje non è solo un pellegrinaggio perché riusciamo ad integrarlo alla perfezione con la visita dei luoghi vicini con numerose escursioni al fine di renderlo piacevole e lasciare un gradito ricordo: le cascate di Kravice, Mostar, Dubrovnik, Sarajevo, sono solo alcune destinazioni e visite inserite nel programma del viaggio.

PERCHE’ ANDARE A MEDJUGORJE

Si potrebbero dare una infinità di risposte a questa domanda, ma l’unica che sintetizza tutte è: “Si va a Medjugorje per rispondere a una chiamata”.

Chiamata di cui si è più o meno coscienti o consapevoli e che spesso si manifesta come un impulso irrazionale a intraprendere questo “viaggio” del tutto speciale.

Lo sanno bene coloro che ci sono andati con le più svariate motivazioni e con tante aspettative, a volte magari deluse, soprattutto per coloro che volevano “vedere” ma non hanno visto nulla di bello o di straordinario, ma hanno invece sentito.

Medjugorje è infatti il luogo dove si gusta la presenza di una Madre amorosa e di una grande pace.

I nostri pellegrinaggi sono indicati anche a chi già è stato a Medjugorje e desiderano approfondire e meditare su questo luogo sacro.

VIAGGIARE CON NOI

Come andare a Medjugorje? Con l’agenzia viaggi Travelbuy Cosenza potrai raggiungere Medjugorje con i nostri pellegrinaggi con pacchetto tutto compreso: in pullman GT e con nave da Bari o in alternativa in aereo con volo diretto speciale da Lamezia Terme (o da Napoli/Bari).

DOVE ALLOGGIAMO A MEDJUGORJE

Prenotare un pellegrinaggio a Medjugorje con Travelbuy Cosenza significa avere una sistemazione alberghiera di prima categoria: alloggerete in un hotel 4* stelle ubicato nei pressi del Santuario in un raggio compreso da 50 a 300 metri, dotato di tutti i comfort, ascensore, aria condizionata e collegamento wi-fi, con una calorosa accoglienza, un ottimo trattamento e pulizia e una cucina consona al gusto italiano.

CHI ACCOMPAGNA I NOSTRI GRUPPI

La Travelbuy Cosenza riserva la massima attenzione nell’accompagnare i suoi gruppi di pellegrini a Medjugorje. E’ direttamente la titolare dell’agenzia di viaggi che si occupa di accompagnare e seguire il gruppo per tutta la durata del pellegrinaggio e a risolvere prontamente le eventuali problematiche che dovessero emergere. E’ una esperta della destinazione avendo tra l’altro frequentato gli incontri internazionali per gli organizzatori di pellegrinaggi che si tengono ogni anno a Medjugorje. Una guida che fornisce preziose informazioni e consigli per vivere il pellegrinaggio nella massima tranquillità.


ULTIMO MESSAGGIO DELLA MADONNA A MIRJANA

ARCHIVIO MESSAGGI

LE APPARIZIONI OGGI

BREVE STORIA DI MEDJUGORJE

Novità: E’ STATO AUTORIZZATO IL CULTO UFFICIALE DI MEDJUGORJE


SCOPRI LA NOSTRA PROGRAMMAZIONE DEI PELLEGRINAGGI A MEDJUGORJE

IMPORTANTE: EMERGENZA COVID19 E VIAGGI ALL’ESTERO

*NEW* – L’emergenza collegata alla diffusione del virus COVID-19 (acronimo di COronaVIrus Disease 19) ha assunto le caratteristiche di pandemia globale. Sono cresciute le restrizioni e/o raccomandazioni adottate da numerosi Paesi esteri rispetto a voli e/o passeggeri in entrata, in transito e in uscita dall’Italia, come descritti dal servizio Viaggiare Sicuri dell’unità di Crisi del Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Dal 3 giugno 2020 le norme italiane consentono di spostarsi liberamente (quindi anche per turismo) da e per: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca (incluse isole Far Oer e Groenlandia), Estonia, Finlandia, Francia (esclusi i territori al di fuori del continente europeo), Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi (esclusi i territori al di fuori del continente europeo), Polonia, Portogallo (incluse Azzorre e Madeira), Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna (incluse isole Canarie e altri territori situati nel continente africano), Svezia e Ungheria; gli stati parte dell’accordo di Schengen: Islanda, Liechtenstein, Norvegia (incluse isole Svalbard e Jan Mayen), Svizzera; nonché Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del nord (inclusi Gibilterra, Isole del Canale, Isola di Man, basi britanniche nell’isola di Cipro, Azzorre e Madeira; esclusi i territori al di fuori del continente europeo); Andorra, Principato di Monaco, Repubblica di San Marino e Stato della Città del Vaticano. Gli spostamenti da e per Paesi diversi per motivi di turismo non sono invece consentiti.

Le autorità della Bosnia-Erzegovina hanno dichiarato lo stato di disastro in risposta alla pandemia di coronavirus: a partire dal mese di giugno c’è stata un’accelerazione dei contagi, parallelamente all’allentamento delle misure restrittive inizialmente imposte.

ATTENZIONE: Le misure di seguito descritte potrebbero subire modifiche con breve preavviso.

Per i cittadini italiani i viaggi per turismo (sono ricompresi nei viaggi per turismo i pellegrinaggi) in Bosnia Erzegovina non sono consentiti dal Ministero degli Affari Esteri italiano, indipendentemente se questo Stato consente l’ingresso. 

A partire dal 16 luglio possono entrare in Bosnia Erzegovina, senza essere soggetti a provvedimenti di quarantena, previa presentazione di un certificato attestante la negatività al test da Covid-19 non più vecchio di 48 ore al momento dell’ingresso nel Paese, le seguenti categorie di cittadini stranieri: cittadini dei Paesi membri dell’Unione Europea, Italia inclusa, o appartenenti dell’Area Schengen; cittadini stranieri in possesso di regolare permesso di soggiorno in uno di detti Paesi; cittadini stranieri in possesso di visto Schengen multiplo. Tutti i cittadini stranieri, inclusi gli autisti per trasporto merci, possono entrare nel territorio della Bosnia Erzegovina unicamente con un passaporto in corso di validità (non sono più accettati altri documenti di riconoscimento). 

*Attenzione! Per chi rientra in Italia dalla Bosnia Erzegovina o che vi hanno soggiornato/transitato nei 14 giorni precedenti, come dall’ultimo dpcm e ordinanze del Ministero della Salute, è in vigore un divieto di ingresso, con l’eccezione dei cittadini UE (inclusi i cittadini italiani) e loro familiari che abbiano la residenza anagrafica in Italia da prima del 9 luglio 2020 (vedi dopo).

Per quanto riguarda gli ingressi nel Paese, il Consiglio dei Ministri della Bosnia Erzegovina ha dato istruzione alla Polizia di Frontiera di sospendere l’ingresso ai cittadini stranieri, fatta eccezione per i cittadini croati, serbi e montenegrini.

Si raccomanda a tutti gli italiani che entrano nel Paese di adeguarsi e rispettare le norme di sicurezza e le indicazioni delle Autorità locali in materia sanitaria. Soprattutto per coloro che pianificano una permanenza di breve durata, si raccomanda altresì di prendere attenta visione della normativa aggiornata del Governo Italiano in materia di ingresso in Italia dall’estero, disponibile a questo link

Resta l’obbligo di isolamento fiduciario di 14 giorni per gli ingressi in Italia da Paesi diversi da UE e dell’area Schengen.

Si consiglia, prima di intraprendere un viaggio all’estero, di verificare quali sono le regole stabilite nel Paese di destinazione e negli eventuali Paesi di transito.

E’ inoltre necessario il passaporto in corso di validità fino a quando le restrizioni all’ingresso, dovute al Covid-19 non saranno eliminate, non è accettato nessun altro documento di identità. 

Aggiornamenti
Potrebbero essere adottate nuove misure di contenimento, con breve preavviso, in funzione della situazione epidemiologica.
Gli aeroporti hanno riaperto al traffico passeggeri, anche se alcune compagnie aeree non hanno riattivato, o hanno nuovamente sospeso a seguito del nuovo aumento di contagi, le rotte da e per la Bosnia Erzegovina.


Scopri gli altri pellegrinaggi e percorsi religiosi (Lourdes, Terra Santa, Polonia, Fatima, Santiago de Compostela, Assisi, ecc.), visita il seguente link


PRESTATE ATTENZIONE

Come avete appena appreso dietro l’organizzazione di questi pellegrinaggi a Medjugorje c’è una agenzia di viaggi con una sede fisica e quindi con tutte le garanzie previste dalla legge vigente!

DIFFIDATE pertanto dagli “abusivi“, soggetti che si improvvisano illegalmente, senza alcun titolo, organizzatori di viaggi di gruppo (non solo a Medjugorje). La vigente normativa considera questi viaggi/pellegrinaggi “pacchetti turistici” e come tale possono essere organizzati da una agenzia di viaggi in regola con la licenza e le autorizzazioni connesse e non anche da chi ha un pullman e ha magari nella sua ragione sociale il nome “Travel” o “Viaggi” (l’elenco completo delle agenzie le trovate su http://www.infotrav.it/pagRicerca.do). Anche perché non sono rari i casi di pullman che sono stati fermati dalle forze dell’ordine prima della partenza o lungo il tragitto e costretti a non proseguire il viaggio con la conseguente segnalazione all’Agenzia delle Entrate e alla Guardia di Finanza degli organizzatori abusivi e gli ignari passeggeri costretti a rientrare a casa a proprie spese e non vedere un solo centesimo di quanto hanno speso per il viaggio!!!

Verificate sempre se il viaggio che state prenotando è stato organizzato da una agenzia di viaggi. Chiedete ai numeri che sono riportati sulla locandina o su Facebook qual è l’agenzia di viaggi che sta curando l’aspetto organizzativo e poi chiamate quest’ultima per sincerarvi che quanto vi viene detto corrisponde al vero. Solo così sarete sicuri di fare un viaggio o pellegrinaggio in tutta sicurezza. Da non trascurare che se siete in un paese estero, fuori dall’Unione Europea, solo una agenzia di viaggi può tutelarvi qualora dovesse accadere qualcosa. 

Sapete come lavora un “ABUSIVO”?

Affigge un manifesto su un muro (oppure pubblica la locandina del viaggio su Facebook), proponendo una gita o un pellegrinaggio ABUSIVO. E’ presente solo un nome di battesimo da contattare (si guarda bene da indicare anche il cognome) e un numero di cellulare, quasi mai un telefono fisso.

Lo contatti e lui NON emette alcuna ricevuta dal momento che la gita è ABUSIVA, perché lui lavora in nero.

Non sei assicurato in caso di danno o furto o incidente o problema di salute. E ciò diventa ancor più grave se si va all’estero, soprattutto in paesi fuori dalla Unione Europea.

Se partecipi ad una gita ABUSIVA nuoci a chi lavora onestamente, e lo fai anche a te stesso. L’ABUSIVO, il capogruppo intraprendente, il prete che organizza il pellegrinaggio autonomamente, le false associazioni senza scopo di lucro, i centri ricreativi, sono tutti ABUSIVI e rappresentano un male per chi lavora onestamente e un danno per l’economia, oltre che per tutti gli agenti di viaggio onesti che pagano le tasse sui viaggi che organizzano. Aiutaci a combattere questo male, NON partecipare alle gite ABUSIVE. Informati se il viaggio di gruppo in pullman che ti hanno proposto è stato organizzato da una agenzia di viaggi. E se non sei sicuro contattaci!

La nostra Agenzia di Viaggi è contro il turismo abusivo. Prenota i nostri viaggi in pullman per avere tutte le garanzie e l’assistenza necessaria ed assicurati un viaggio e una vacanza serena.


Qualora desideri partecipare a uno dei nostri pellegrinaggi a Medjugorje in pullman o aereo contattaci compilando il modulo sottostante per richiesta di informazioni e preventivo. Compila tutti i campi del modulo oppure telefonaci allo 0984408917.

Scopri gli altri viaggi di gruppo che abbiamo in programmazione su www.travelbuycosenza.it/viaggi-di-gruppo



     

     

    TRAVELBUY COSENZA – AGENZIA VIAGGI & TOUR OPERATOR

    Via Aldo Moro, 33 – 87100 Cosenza
    Tel. 0984 408917 – Fax 0984 18011 52
    Email: cosenza1@travelbuy.it – Sito web www.travelbuycosenza.it