Bassa reputazione sui social: viaggi vietati a 23 milioni di cinesi

Social Credit System
È l’effetto del Social Credit System, il meccanismo, introdotto in fase di test dal governo di Pechino lo scorso maggio (entrerà in vigore per tutti nel 2020), che tramite un algoritmo assegna a ciascun cittadino una sorta di “punteggio di affidabilità” in base a diversi fattori, tra cui gli acquisti online, la puntualità nei pagamenti, le scelte di consumo e, appunto, la presenza e il comportamento sui social network.

Ad abbassare il punteggio concorre il mancato rispetto della scadenza delle tasse, il pagamento in ritardo dell’assicurazione, ma anche occupare il posto sbagliato in treno o salire senza biglietto, fino a portare il cane a passeggio senza guinzaglio.

[fonte: TTG Italia]

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*