La top ten dei passaporti più potenti: Giappone in testa

La pandemia mondiale ha inevitabilmente trasformato il panorama dei viaggi e ha reso un lontano ricordo i giorni in cui ci si recava in aeroporto e si esibiva il passaporto prima di imbarcarsi per partire verso chissà quale destinazione.

Aspettando la ripresa dei viaggi, però, è bene riaggiornare la classifica dei passaporti più potenti al mondo, ovvero quelli che permettono ai loro cittadini di viaggiare nel maggior numero di nazioni senza bisogno di visto.

L’Henley Passport Index, l’indice che riguarda l’utilizzabilità del documento di viaggio senza visti, ha appena pubblicato il suo ultimo rapporto e un’analisi su quello che potrebbe essere lo scenario futuro.

L’indice, che non tiene conto delle restrizioni temporanee, conferma il Giappone in cima alla classifica, offrendo ai cittadini giapponesi l’accesso senza l’obbligo di procurarsi un visto, verso 191 destinazioni in tutto il mondo.

Singapore occupa il secondo posto (con un punteggio di 190) a pari merito con la Corea del Sud, seguiti, al terzo posto, dalla Germania (con un punteggio di 189). L’Italia è giusto un gradino sotto al podio (quarto posto con 188 Paesi visitabili senza visto) insieme a Finlandia, Spagna e Lussemburgo.

Scorrendo la Top Ten, la Nuova Zelanda è al settimo posto, con accesso senza visto verso 185 destinazioni, mentre l’Australia è all’ottavo posto, con 184 destinazioni.

Questa dominanza dell’Apac (che comprende Australia, Cina, India, Giappone e Corea del Sud) è un fenomeno relativamente nuovo nei 16 anni di storia dell’indice.

“Gli Stati Uniti, il Regno Unito e i paesi dell’Ue hanno tradizionalmente governato la classifica –  riferisce Henley & Partners nel suo comunicato – gli esperti suggeriscono che la posizione di dominanza della regione Apac continuerà in quanto include alcuni dei paesi che hanno iniziato il processo di ripresa dalla pandemia. Mentre sia negli Stati Uniti che nel Regno Unito i numeri dei casi di corona virus sono attualmente in forte aumento, con il Regno Unito al centro di una nuova variante in rapida diffusione”.

Le restrizioni di viaggio temporanee vedono Regno Unito e Stati Uniti solo al settimo posto nell’elenco di Henley, infatti i titolari di passaporto statunitense sono attualmente in grado di viaggiare verso meno di 75 destinazioni, mentre i titolari di passaporto del Regno Unito hanno accesso a meno di 70.

IL CASO EMIRATI ARABI. Gli Emirati Arabi Uniti occupano il 16° posto della classifica, con accesso senza visto, o con visto all’arrivo, a 173 destinazioni. Si tratta di un aumento incredibile rispetto alla sua posizione iniziale, nel 2006, quando il paese era al 62° posto, con accesso a sole 35 destinazioni.

migliori passaporti da tenere nel 2021 sono:

1. Giappone (191 destinazioni)

2. Singapore (190)

3. Corea del Sud, Germania (189)

4. Italia, Finlandia, Spagna, Lussemburgo (188)

5. Danimarca, Austria (187)

6. Svezia, Francia, Portogallo, Paesi Bassi, Irlanda (186)

7. Svizzera, Stati Uniti, Regno Unito, Norvegia, Belgio, Nuova Zelanda (185)

8. Grecia, Malta, Repubblica Ceca, Australia (184)

9. Canada (183)

10. Ungheria (181)

peggiori passaporti da tenere in mano:

103. Corea del Nord (39 destinazioni)

104. Libia, Nepal (38)

105. Territori palestinesi (37)

106. Somalia, Yemen (33)

107. Pakistan (32)

108. Siria (29)

109. Iraq (28)

110. Afghanistan (26)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*