La Grecia aggiorna le regole d’ingresso: tutte le novità

La Grecia ha riaperto e accoglie già i primi turisti per le vacanze estive: le autorità nazionali hanno emanato gli ultimi aggiornamenti per il turismo estero e tutti i passeggeri dei voli dovranno compilare il modulo Passenger locator form (Plf) dal sito su https://travel.gov.gr prima del loro arrivo a destinazione.

All’arrivo i viaggiatori provenienti da Unione europea, Regno Unito, Usa, Australia, Nuova Zelanda, Corea del Sud, Thailandia, Ruanda, Singapore, Emirati Arabi Uniti, Federazione Russa, Israele, Canada, Macedonia del Nord, Ucraina, Cina, Arabia Saudita, Qatar, Kuwait, Bielorussia, Bahrain, Bosnia-Erzegovina, Montenegro, Albania, Giappone, Libano, Azerbaigian, Armenia, Giordania, Moldavia, Brunei e Kosovo (in una sorta di elenco verde), dovranno presentare:

– un certificato di vaccinazione contro il Covid-19;

– il risultato negativo di un test Pcr molecolare effettuato al massimo 72 ore prima del loro ingresso in Grecia; o un test rapido negativo effettuato non più di 48 ore prima del loro arrivo; o ancora un certificato medico di avvenuta infezione da Covid.

Il certificato deve essere rilasciato dopo trenta giorni dalla data del risultato positivo del test e resta valido per sei mesi.

Inoltre, i viaggiatori provenienti dall’estero hanno la possibilità di mostrare il Certificato Digitale per il Covid-19.

MOBILITÀ INTERNA
Identiche le procedure adottate per chi raggiunge la Grecia via mare (traghetti, navi da crociera). Riguardo poi alla mobilità interna è consentito viaggiare in tutta la Grecia continentale (in treno, autobus o macchina). Prima di mettersi in viaggio, non è obbligatorio, ma fortemente consigliato, sottoporsi a un self test per il Covid-19.

I viaggiatori in aereo o in traghetto per le isole (eccetto Lefkada, Evia e Salamina) dovranno mostrare agli ufficiali di bordo uno dei seguenti documenti: per gli adulti e per i minori da 12 a 17 anni un certificato di vaccinazione contro il Covid-19; il risultato negativo di un test molecolare Pcr effettuato non più di 72 ore prima di mettersi in viaggio oppure un test antigenico rapido effettuato nelle ultime 48 ore. O ancora un certificato medico di avvenuta infezione da Covid. Anche qui, il certificato deve essere rilasciato dopo trenta 30 giorni dalla data del risultato positivo del test e resta valido per sei mesi.

Mentre per i bambini fino a 12 anni è consentito viaggiare liberamente. I documenti dei test Pcr molecolari negativi e dei test rapidi possono essere sia in formato cartaceo che elettronico. I passeggeri che presentano un test effettuato all’estero e ancora valido al momento dell’imbarco possono procedere verso la loro destinazione finale senza ulteriori indugi. Anche i passeggeri dei traghetti costieri prima dell’imbarco dovranno compilare un questionario. Tra le altre disposizioni aggiornate le autorità greche sottolineano che è obbligatorio indossare la mascherina negli spazi al chiuso, compresi i mezzi di trasporto pubblico e i pullman interurbani. È prevista una multa per chi non la indossa.

taxi possono trasportare fino a tre passeggeri oltre al conducente, tranne quando trasportano membri della stessa famiglia. È obbligatorio indossare la mascherina.

Specifiche indicazioni anche per la mobilità terrestre: gli arrivi alle frontiere terrestri per motivi non essenziali sono consentiti attraverso i punti di ingresso Kakavia e Mavromatio (dall’Albania), tramite il valico di frontiera di Evzones, Doirani, Niki e Krystallopigi incrociano i punti (dalla Macedonia del Nord) e attraverso i checkpoint di frontiera di Promachonas, Ormenio, Nymfea ed Exochi (dalla Bulgaria), così come attraverso i punti di ingresso di Kipoi e Kastanies (dalla Turchia). I cittadini di Paesi terzi non possono entrare in Grecia se non per motivi essenziali. Mentre i residenti dei Paesi citati nell’elenco “verde” possono viaggiare per vacanza all’interno di tutta la Grecia.

I viaggiatori possono essere soggetti a un test antigenico rapido per Covid-19 a campione al checkpoint di ingresso; questa procedura è obbligatoria per coloro che entrano attraverso il confine di Mavromatio. I viaggiatori che risultassero positivi al test dovranno restare in quarantena per dieci giorni. Chi vuole entrare in Grecia e ha completato il ciclo vaccinale e il test rapido effettuato all’arrivo risulta positivo, dovrà autoisolarsi per sette giorni. In entrambi i casi, i viaggiatori in autoisolamento l’ultimo giorno della loro quarantena dovranno mostrare il risultato negativo di un test Pcr molecolare, affinché la quarantena possa essere revocata.

ATTIVITÀ, MONUMENTI ED ESPERIENZE
Infine, per gli intrattenimenti artistico-culturali e ludici, le autorità greche precisano che i siti archeologici sono aperti ai visitatori in tutto il Paese. È possibile accedere a questi siti in gruppi di venti visitatori (questa limitazione non si applica alle famiglie). Durante la visita è obbligatorio indossare la mascherina e mantenere il distanziamento fisico. I gruppi che seguono una guida turistica possono comprendere fino a 40 persone, a condizione che, prima di entrare, mostrino un certificato di vaccinazione, o un documento medico comprovante l’infezione da Covid-19, rilasciato non prima di trenta giorni dalla data di risultato positivo del test o un test rapido negativo eseguito entro 48 ore. Questa restrizione si applica ai visitatori di età pari o superiore a dodici anni.

musei e gli spazi espositivi al chiuso sono aperti ai visitatori nel rispetto dei protocolli sanitari in vigore (distanziamento fisico, mascherina obbligatoria, ecc.). Sono possibili visite di gruppo per un massimo di dieci persone (a eccezione delle famiglie più numerose). I gruppi che seguono una guida possono comprendere fino a 20 persone.

I cinema all’aperto sono autorizzati a funzionare al 75% della capacità. Le proiezioni si svolgeranno in conformità con le linee guida in materia di salute e sicurezza. I cinema al coperto hanno riaperto al 50% di capienza. Gli spettatori dovranno acquistare un biglietto elettronico e dovranno inoltre esibire o un certificato di vaccinazione o un test Pcr molecolare negativo fino a 72 ore o un test rapido eseguito entro 48 ore; oppure un self test fino a 24 ore prima di entrare.

Gli eventi dal vivo si tengono in luoghi all’aperto solo con ospiti seduti e con una capienza del 65% – 75% di capacità, a seconda delle dimensioni di ciascuna sede. Le mascherine sono obbligatorie.

Spiagge con servizi sono aperte in tutta la Grecia, a condizione che siano presi accordi per il necessario distanziamento tra i visitatori. A eccezione delle famiglie, ogni ombrellone può essere utilizzato solo da due persone.

Ulteriori informazioni su https://greecehealthfirst.gr.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*