Msc Crociere estende gli itinerari di Grandiosa al 2021 ma sospende sino a dicembre le crociere di Magnifica

MSC Crociere ha deciso che prolungherà gli itinerari di MSC Grandiosa fino al 27 marzo 2021, proseguendo con le attuali crociere di 7 notti in Mediterraneo occidentale con imbarchi a Genova, Civitavecchia, Napoli e Palermo, e con scali a La Valletta, Malta.

La compagnia invece sospende temporaneamente le crociere di MSC Magnifica, dall’8 novembre al 18 dicembre, a causa delle nuove restrizioni alla mobilità delle persone introdotte in particolare in Francia e in Germania, due tra i principali mercati di riferimento di questa nave. Dopo la pausa, tuttavia, MSC Magnifica tornerà a navigare il 18 dicembre con una speciale crociera natalizia di 8 notti, per poi riprendere il suo attuale itinerario di 10 notti in Mediterraneo orientale e occidentale, con tappe in Italia, Grecia e Malta, sino alla fine di aprile 2021.

Sempre a causa degli sviluppi della pandemia in numerosi paesi stranieri, la compagnia è stata costretta ad annullare la World cruise del 2021, prevista a bordo di MSC Magnifica. Gli ospiti verranno contattati tutti personalmente per concordare le opzioni di riprogrammazione del viaggio.

Su MSC Grandiosa vengono applicate misure di sicurezza aggiuntive, rispetto a quelle previste dal protocollo applicato e la sicurezza a bordo delle navi già adottato da Msc:

• oltre al primo test antigenico effettuato a tutti i passeggeri all’inizio di ogni crociera prima di imbarcarsi, ora viene effettuato un secondo test antigenico a tutti i crocieristi dopo i primi quattro giorni di viaggio;
• oltre ai due tamponi mensili effettuati finora, ora vengono fatti mensilmente due ulteriori tamponi antigenici a ogni membro dell’equipaggio, con l’obiettivo che ogni persona dello staff sia testata almeno una volta alla settimana;
• previsto poi l’incremento dell’attività di sanificazione plurigiornaliera dei locali e delle superfici di bordo, in particolare delle aree pubbliche e delle zone a maggior frequentazione;
• infine, il sistema di contact tracing presente a bordo, che permette di identificare tempestivamente i contatti stretti di eventuali passeggeri sospetti positivi, viene rafforzato con l’obiettivo di individuare i casi di contatto stretto per un periodo di 10 minuti cumulativi, a una distanza inferiore a 1,5 metri.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*