Regole da rispettare per partecipare ai nostri viaggi di gruppo accompagnati

EMERGENZA COVID-19

L’emergenza collegata alla diffusione del virus COVID-19 (acronimo di COronaVIrus Disease 19) ha assunto ormai le caratteristiche di pandemia globale. In Italia si è sviluppata in diverse fasi, a partire dal mese di febbraio 2020, determinando misure, mai assunte prima, restrittive e limitative della libertà di circolazione e dello svolgimento dell’attività d’impresa, misure che hanno avuto un forte impatto sulle relazioni sociali e sull’attività economica e imprenditoriale. 

In tale contesto hanno avuto un ruolo essenziale i provvedimenti emessi con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri (DPCM).

Dal 4 maggio 2020, dopo un periodo di lock down,  è iniziata una nuova fase della gestione dell’emergenza, con una graduale riapertura ed eliminazione delle restrizioni e dal 3 giugno l’eliminazione delle imitazioni alla libertà di movimento. E’ iniziata la fase della “regolamentazione e convivenza con virus” (cosiddetta fase 3) che ha completato la rimozione delle limitazioni della circolazione. Si è registrata la quasi totale riapertura di tutte le attività sospese ed è stata ripristinata la completa libertà di movimento sia in ambito nazionale che europeo. E’ stato consentito spostarsi nell’intero territorio nazionale senza alcuna limitazione e nei paesi esteri meglio indicati dalla “Farnesina”, osservando comunque le dovute precauzioni e mantenendo il rispetto delle misure di sicurezza e sanitarie.

Dal successivo mese di luglio si è dato avvio ad una fase di normalizzazione destinata a durare, per effetto della proroga dello stato di emergenza prima fino al 15 ottobre, poi fino al 31 gennaio 2021 ed ora fino al 30 aprile 2021.

La recrudescenza dei contagi, con la cosiddetta “seconda ondata” da ottobre 2020, ha dato vita ad una nuova fase di convivenza con gli effetti della pandemia in cui, cercando di non attuare una nuova chiusura totale delle attività e limitazione delle libertà, si sta cercando di meglio modulare le restrizioni che tornano a essere presenti. Ampio spazio, per determinare tali restrizioni, è stato dato alle regioni e ai sindaci.

Dal 6 novembre 2020, nell’ambito delle misure di contenimento, si è dato avvio ad una nuova fase della gestione che, anziché prevedere un lockdown totale indifferenziato (come era accaduto nella fase 1 della prima ondata), ha adottato soluzioni articolate per territori riconducibili a differenti zone di rischio, con misure gradualmente più restrittive della libertà di spostamento e dell’esercizio delle attività economiche. Sono state istituite, in base al documento di valutazione dei rischi elaborato dal Ministero della salute, le zone rosse (si collocano in uno «scenario di tipo 4» e con un livello di rischio «alto»), arancione («scenario di tipo 3» e con un livello di rischio «alto»), gialle («scenario di tipo 3» e con un livello di rischio «moderato») e bianche («scenario di tipo 1» e con un livello di rischio «basso»). 

Con l’inizio della campagna vaccinale è iniziata una nuova fase, con la speranza di tornare presto alla normalità. E’ chiaro che in questa prima fase della vaccinazione non sarà una riapertura completa (almeno fin quando il virus non verrà completamente debellato e la popolazione sarà vaccinata nella sua totalità), ma TRAVELBUY COSENZA continuerà ad impegnarsi affinché i nostri viaggi siano sempre al TOP e in piena sicurezza, in modo da confermare la fiducia che avete sempre riposto nella nostra agenzia di viaggi.

 

REGOLE DA RISPETTARE PER PARTECIPARE AI NOSTRI VIAGGI DI GRUPPO
  • E’ obbligatorio salire a bordo del pullman indossando la MASCHERINA* (ovvero ogni altra protezione a copertura di naso e bocca, le cosiddette “mascherine di comunità”).
  • A bordo del pullman saranno disponibili i dispenser con il liquido igienizzante e saranno assegnati i posti con il distanziamento interpersonale di un metro dagli altri passeggeri. I posti assegnati rimarranno sempre gli stessi per tutta la durata del viaggio.
  • Nel corso del viaggio, igienizzare frequentemente le mani (qualora non si usano i guanti) con gel igienizzante, o lavarle con acqua e sapone secondo le buone prassi suggerite dagli organi competenti ed evitare di toccarsi il viso.
  • Evitare di avvicinarsi o di chiedere informazioni al conducente.
  • I soggetti con infezione respiratoria caratterizzata da febbre (maggiore di 37,5°C) devono rimanere presso il proprio domicilio, contattando il proprio medico curante o il numero verde regionale. In tal caso si seguirà l’iter previsto dalle regolamentazioni nazionali. Il partecipante, inoltre, dovrà dichiarare di non avere sintomi riconducibili al COVID-19, ovvero alla malattia infettiva da coronavirus SARS-CoV-2 quali brividi, tosse secca, spossatezza, indolenzimento, dolori muscolari, diarrea, perdita del gusto e/o dell’olfatto, difficoltà respiratoria, fiato corto. L’accompagnatore accerterà la temperatura corporea dei passeggeri una volta al giorno prima di salire sul pullman tramite un rilevatore termico di temperatura corporea e negare la loro partecipazione al viaggio qualora fosse superiore ai 37,5°C o con i sintomi citati.
  • La partecipazione ai nostri viaggi è altresì vietata a chiunque, negli ultimi 14 giorni, abbia avuto contatti stretti con soggetti risultati positivi al SARS-CoV-2 o provenga da zone a rischio che eventualmente saranno segnalate dalle autorità nazionali o regionali.
  • Adozione di sistemi di informazione e divulgazione per il corretto uso dei dispositivi di protezione individuale nonché sui comportamenti da tenere negli spazi comuni e nei luoghi di transito dell’utenza.
  • Applicazione di marker sui sedili non utilizzabili a bordo del pullman.
  • Portata ridotta dei passeggeri sul pullman con numero massimo per consentire il rispetto del distanziamento interpersonale.
  • Alcuni dei programmi elencati potrebbero subire variazioni in ragione del contingentamento degli ingressi a musei, siti archeologici e monumenti.

Ulteriori informazioni verranno fornite a bordo del pullman da parte dell’accompagnatore sul corretto uso e gestione dei dispositivi di protezione individuale e su tutte le prescrizioni che devono essere adottate, così come previsto dalle «Linee guida» del trasporto pubblico (protocollo siglato dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti con le organizzazioni di categoria e le rappresentanze sindacali in data 20.03.2020 e poi confluito nell’allegato al DPCM) per le modalità di informazione agli utenti e le misure organizzative per il contenimento della diffusione del COVID-19, in vigore a partire da lunedì 18 maggio 2020, confermate senza variazioni anche dal DPCM in vigore.

Il pullman utilizzato per i viaggi è stato sanificato e certificato periodicamente come da disposizioni nazionali e sottoposto a pulizia e disinfestazione giornaliera pre e post viaggio.

Sebbene alcune regioni italiane abbiano emesso ordinanze con cui permettono l’occupazione anche dell’80% dei posti a sedere del pullman, la Travelbuy Cosenza manterrà comunque il distanziamento nell’assegnazione dei posti sul pullman, nel rispetto delle linee guida stabilite dall’ultimo dPCM.

Negli alberghi prima di effettuare il check-in potrà essere misurata la temperatura ad ogni ospite, qualora si dovesse avere più di 37,5° non sarà possibile soggiornarvi. Nelle sale comuni si dovrà sempre indossare la mascherina.

Nei ristoranti e luoghi pubblici si dovrà sempre indossare la mascherina in entrata, dopodiché a seconda dell’attività (pasto/visita), si seguiranno le istruzioni dell’accoglienza in loco.

Dovrà essere rispettato il distanziamento fisico di almeno 1 mt, in ogni occasione (ad esclusione di appartenenti allo stesso nucleo familiare o della stessa camera). A tal fine, è necessario rispettare le file e la segnaletica a pavimento presenti nei luoghi visitati e strutture ricettive.

L’accompagnatore dell’agenzia Travelbuy Cosenza fornirà assistenza costante durante tutto il tour, così come le guide turistiche locali.

_________

*Per tutte le mascherine (sia DPI sia di comunità oppure autocostruite) devono essere rispettate le prescrizioni tecniche elementari contenute nel DPCM vigente. Le mascherine, infatti, per poter rispondere all’obbligo generale imposto, devono essere:

  • monouso o riutilizzabile (lavabili);
  • realizzate in tessuto multistrato;
  • idonee a fornire una adeguata barriera a virus e batteri;
  • dotate di adeguato comfort e respirabilità;
  • di forma e aderenza adeguate che permettano di coprire dal mento al di sopra del naso.

VIAGGI DI GRUPPO ACCOMPAGNATI IN ITALIA E ALL’ESTERO IN PULLMAN E AEREO

Quali specialisti in organizzazione di viaggi di gruppo accompagnati e guidati vi elenchiamo i nostri tour, gite e pellegrinaggi con pullman e aereo di uno o più giorni in programmazione.

 

>> SCOPRI LA PROGRAMMAZIONE COMPLETA DEI VIAGGI DI GRUPPO <<