Da Petra ad Angkor: i luoghi più belli del mondo secondo Lonely Planet

C’è Petra sul podio dei luoghi più belli del pianeta. La classifica del mondo redatta da Lonely Planet conta 500 luoghi in grado di far sognare i viaggiatori incalliti ancora di più in questo periodo in cui per colpa del covid-19, viaggiare è diventato quasi impossibile. Ma ora, secondo la famosa guida turistica, è giunto il momento di pianificare in anticipo la prossima avventura quando viaggiare sarà di nuovo sicuro.

Dopo la “città perduta” della Giordania, sul podio ci sono le Galapagos e le pareti ondulate dell’Ulura-Kata Tjuta National Park in Australia. Poi, il Delta dell’Okavango in Botswana, lo Yellowstone National Park negli Stati Uniti, il Lago di Bled in Slovenia, le Cascate di Iguazù al confine tra Argentina e Brasile, i Templi di Angkor in Cambogia, il mondo di sale di Salar de Uyuni in Bolivia e il Circuito dell’Annapurna nelle vette del Nepal.

La classifica nasce mettendo insieme tutte le mete delle guide Lonely Planet che gli autori avevano segnalato come “da non perdere”. Tra migliaia di proposte è stato poi selezionato un elenco più ristretto e la community Lonely Planet ha votato le 20 destinazioni preferite da ciascuno. Contando i voti si è giunti a un punteggio per ognuna delle top 500, come racconta La Repubblica.

Ovviamente non poteva mancare l’Italia con la Costiera Amalfitana che si posiziona al 23esimio posto. Ma ci sono anche Pompei (al 30esimo posto), i Sassi di Matera (44esimo), il Colosseo (50esimo), il Pantheon di Roma, piazza del Campo a Siena (98), il Cervino (107), il Duomo di Firenze (112), gli Uffizi (162), i Mosaici di Ravenna (168), i Musei Vaticani (173), il Lago di Como (182), la Basilica di San Pietro (185), la Valle dei Templi di Agrigento (196), i trulli di Alberobello (273), Piazza San Marco a Venezia (279).

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*