Viaggi in aereo: bagaglio a mano vietato per colpa del coronavirus

A partire da oggi 26 giugno 2020 è vietato riporre le valige nelle cappelliere per evitare il rischio di assembramenti nel corridoio dei vettori. La sistemazione dei trolley nelle cappelliere, infatti, è un momento in cui entrare in strettissimo contatto con altri passeggeri nel corridoio è molto semplice. I classici trolley dalle dimensioni ridotte dovranno essere imbarcati in stiva, è consentito di portare a bordo solo bagagli di dimensioni tali da essere posizionati sotto il sedile di fronte al posto assegnato. La disposizione arriva direttamente dall’Enac (l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile), che in una comunicazione ai vettori a seguito di indicazioni del ministero della Salute inviata nelle scorse ore, ha reso noto tre nuove direttive riguardanti i viaggi in aereo.

La direttiva dell’Enac prescrive la misurazione della temperatura corporea del viaggiatore prima dell’accesso all’aeromobile (se la temperatura supera i 37,5° deve essere vietato l’accesso a bordo). Da parte del passeggero dovrà poi essere prodotta l’autocertificazione che attesti di non aver avuto contatti stretti con persone affette da patologia COVID 19 negli ultimi due giorni, prima dell’insorgenza dei sintomi e fino a 14 giorni dopo l’insorgenza dei sintomi e l’impegno del passeggero a comunicare, al fine della tracciabilità dei contatti, al vettore e alla Autorità sanitaria territoriale competente, l’insorgenza di sintomatologia Covid-19 comparsa entro 8 giorni dallo sbarco dall’aeromobile. L’Enac ha reso noto che è stato fornito dal ministero della Salute un modello che deve essere compilato dal passeggero, preferibilmente in modalità elettronica, e consegnato alla compagnia aerea prima della partenza.

Alitalia ha già fatto chiarezza sul punto e sul suo sito viene riportato: «Dal 26 giugno, facendo seguito alla disposizione del ministero della Salute e recepita da Enac, non sarà consentito, su tutti i voli operati in Italia, l’utilizzo delle cappelliere per lo stivaggio dei bagagli a mano al fine di tutelare la salute dei passeggeri. Sarà permesso portare a bordo solo bagagli di piccole dimensioni posizionabili sotto il sedile quali, a titolo di esempio, borse da donna, zaini, porta computer comunque di dimensioni non eccedenti cm 36x45x20. Invitiamo i passeggeri a consegnare il proprio bagaglio in aeroporto presso i banchi Check-in/Drop-off per l’imbarco in stiva a titolo gratuito».

Ryanair e Easyjet, due delle low cost con più passeggeri in Italia, offrono ancora biglietti comprensivi di bagagli a mano su rotte italiane. Molto probabile che i sistemi vengano aggiornati nelle prossime ore.

L’Enac, circa i dubbi sugli eventuali extracosti per i passeggeri, ha precisato: «Nessun costo aggiuntivo può essere richiesto dalle compagnie aeree al passeggero per l’imbarco del bagaglio in stiva». Ha inoltre chiarito che il divieto di utilizzo delle cappelliere è limitato ai voli dove non viene effettuato il distanziamento sociale a bordo; viceversa, l’utilizzo delle medesime è consentito sui voli dove viene attuato tale distanziamento. Quindi l’utilizzo delle cappelliere è consentito sugli aeromobili dove viene rispettato il distanziamento sociale previsto dal DPCM dell’11/6/2020. Qualora, invece, si intenda derogare al limite consentito dal distanziamento sociale, solo in quel caso viene interdetto l’uso delle cappelliere.

Per ulteriori informazioni e vi invitiamo a visitare il sito dell’Enac.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*